Viaggio in auto con bambini: 8 consigli per sopravvivere

Siamo vicini alle vacanze e qualcuno ha scelto di fare lunghi viaggi in auto con i bambini? Ecco un po’ di consigli che noi abbiamo messo in pratica per sopravvivere serenamente a un viaggio lungo in macchina con i nostri boys:

  1. SE I BAMBINI SONO PIU’ DI UNO, SEPARARLI. Se la nostra auto è sufficientemente grande, cerchiamo di separare i bambini tra di loro in modo che ognuno abbia il suo spazio. Questo per evitare anche i conflitti tra di loro. Se la nostra auto non è spaziosa, facciamo in modo che il babbo o la mamma sieda in mezzo a loro. Questa soluzione ha molteplici vantaggi quali la possibilità di dividere i bambini che litigano; di interagire con loro coinvolgendoli sulle cose da vedere lungo il percorso; di leggere la cartina insieme oppure di offrire la propria spalla per farli dormire.

 

  1. GUIDARE DI NOTTE. Fermo restando che noi adulti dobbiamo metterci alla guida solo se abbiamo riposato abbastanza, una soluzione per i lunghi viaggi in auto è la guida notturna. Questo permette di percorrere lunghe distanze mentre i bambini dormono senza il bisogno di fermarsi di continuo. Se non amiamo guidare di notte, possiamo preferire le prime ore del mattino e partire verso le 5. I bambini sposteranno il loro sonno dal letto alla macchina e ci vorranno alcune ore prima che si sveglino per la colazione.

  1. FARE SOSTE. Programmiamo di fermarci almeno ogni due ore. Cerchiamo di fermarsi dove ci sia un parco gioco, un giardino o un’area attrezzata, dove i bambini possono correre o giocare a pallone anche per poco tempo (noi l’abbiamo sempre in macchina!). Concediamoli un po’ di liberta dopo le tante ore in auto. Se li facciamo stancare, è molto probabile che dopo riescano ad addormentarsi in macchina!

 

  1. PORTARE TANTO CIBO E SNACK. Preparare uno zaino che contenga cibo e acqua per tutti, snack di vario tipo in modo da permetterci di risparmiare tempo e soldi. Se possibile evitiamo snack con troppi zuccheri che danno molta energia e preferiamo frutta, verdura cruda, grissini o cracker.

 

  1. UNO ZAINO PER CIASCUN BAMBINO. Sono fanatica dello zaino giochi ! Lo porto sempre e ovunque, anche per una gita fuori porta. Prima di partire affidiamogli la responsabilità di preparare lo zaino con i loro giochi, libri, quaderni, pennarelli, fogli e tutto quello che possono fare in macchina. Cruciverba, libri con adesivi, fogli con disegni da colorare sono ottime attività per intrattenere un po’ i nostri figli in auto. I miei boys hanno scoperto la macchina fotografica e adorano scattare foto buffe mettendosi in posa a turno. Anche questo potrebbe essere un diversivo che li impegna a lungo.

 

  1. PORTARE GIOCHI DA FARE IN AUTO. Noi siamo fanatici dei giochi in scatola per cui portiamo il Monopoli, Battaglia Navale, Master Mind, Scarabeo in formato “travel”. Oltre alle ridotte dimensioni, le pedine e carte sono tutte magnetiche in modo che non cadono e aderiscono con facilità al piccolo tabellone di gioco. Per organizzare questi giochi, noi sistemiamo i nostri figli sui loro sedili posteriori e cerchiamo di creare “un tavolino” in mezzo al loro con uno zaino o valigia appiattita. Durante i viaggi, i boys adorano giocare con le carte dei calciatori, con quelle di Uno o con quelle dei Pokemon. Vedrete che le ore passano e voi non vi accorgete di niente!

 

  1. MUSICA E AUDIO LIBRI. Oltre ai tanti snack, ai giochi in scatola, alle carte, alle soste, i lunghi viaggi in macchina annoiano parecchio i bambini. Possiamo fargli ascoltare i loro CD preferiti oppure audiolibri di storie per bambini. Ci sono tanti siti dove i bambini possono ascoltare gratuitamente le storie come audiofiabe.it oppure www.audiolibri.org.

 

  1. FILM IN DVD e TABLET. Premetto che sono contraria all’utilizzo delle tecnologie digitali con i bambini ma ammetto che possono servire nei lunghi viaggi in macchina. Ahimè. ogni tanto cedo anche io! Facciamo attenzione a impostare un tempo massimo di utilizzo e a verificare i contenuti che i bambini vogliono visionare. Sono convinta che il viaggio in auto offra tante cose da vedere e da osservare al posto di incollare i propri occhi su un video!

Io metto in pratica questi consigli per i miei figli che sono in età scolare. Sicuramente con neonati o con adolescenti il discorso è diverso.

Sono però curiosa di sapere come intrattenete i vostri figli nei lunghi viaggi in macchina. Aspetto i vostri tips! Scrivimi, mi farebbe piacere!

Buona strada

Francesca

“Non c’importa tanto di non arrivare da nessuna parte quanto di non avere compagnia durante il tragitto.” (Anna Frank)

6 Commenti

  1. Ciao Francesca, anche io sono contraria all’uso di tablet e tv specialmente in vacanza, ma per i viaggi faccio sempre eccezione, abbiamno il lettore DVD portatile e per i viaggi lunghi mi attrezzo sempre con qualche film o cartone, ma non vedo l’ora di provare gli audiolibri a cui in effetti non avevo pensato. Quest’anno per Natale scriveremo sulla letterina due lettori MP3 così avranno ognuno le proprie compilation preferite. Purtroppo noi non possiamo tanto sfruttare giochi e giornalini perchè entrambi soffrono il mal d’auto, ma ci intratteniamo con giochi di parole, indovinelli, barzellette e canzoncine.

    • Il lettore MP3 con le canzoni è un ottimo strumento che va benissimo per i viaggi. I miei figli non sanno neppure cos’è. A breve dovrò lentamente mettermi in pari perchè non voglio neppure crescere due marziani. Comunque, durante il volo per il Messico ad aprile, i boys hanno gradito il tablet in dotazione sulle poltrone. Lì non ho avuto scampo! Grazie di essere passata

    • Tenerli impegnati è l’unico modo. So che la tecnologia aiuterebbe molto ma quella la lasciamo ai lunghi voli aerei. Per l’auto cerchiamo di essere ancora alla vecchia maniera

    • In effetti non è facile, soprattutto dopo una giornata di lavoro e con la relativa stanchezza. Per guidare di notte l’altro adulto deve essere sveglio e fargli compagnia. Altrimenti non ce la facciamo! Grazie di essere passata

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*